Contenuto: Attualità

Il confronto dell’elettricità ora anche per i ticinesi

18.02.2016

Il confronto dell’elettricità myNewEnergy, oltre alla versione in tedesco e francesce, ora è anche disponibile in italiano. La maggioranza dei prodotti elettrici del Ticino è già stata inserita. Ora, in questo modo, anche i clienti ticinesi avranno la possibilità di passare a prodotti elettrici ecologici con estrema facilità.

Per gli utenti privati myNewEnergy raccoglie le tariffe e indica la qualità dell’elettricità dei fornitori di corrente elettrica locali e anche di commercianti e produttori indipendenti. Su myNewEnergy a partire da oggi i ticinesi possono confrontare i prodotti elettrici in italiano.

I criteri di valutazione

Per permettere agli utenti privati di valutare la qualità della corrente elettrica, myNewEnergy ha deciso di attribuirle un voto in funzione di come viene prodotta e del contributo fornito alla transizione energetica. Il voto myNewEnergy tiene conto dei seguenti aspetti: emissioni durante costruzione e funzionamento della centrale, misure ecologiche e sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, potenziale di sviluppo in Svizzera, età dell’impianto e adeguamento dell’approvvigionamento di base. Il calcolo si basa su dati accessibili al pubblico ed è stato sviluppato insieme a esperti in ambito di energia elettrica nel Sounding Board di myNewEnergy. Milko Gattoni dell’associazione “Elettricità Svizzera Italiana” è già stato incluso nel consiglio come rappresentante degli impianti ticinesi.

L’assenza di liberalizzazione non rappresenta un ostacolo

La liberalizzazione per i clienti privati continua a essere rimandata, presumibilmente almeno fino al 2019. I clienti hanno tuttavia la possibilità di ottimizzare già ora il loro prodotto elettrico. Infatti, anche se per l’approvvigionamento fisico della corrente si è legati al fornitore locale, il plusvalore ecologico può essere acquistato liberamente. La ripartizione dei prodotti elettrici in corrente fisica e garanzia di origine (GO) è consueta nel settore e, in genere, la maggior parte degli utenti riceve un prodotto elettrico misto anche dal proprio fornitore locale. Soltanto una piccola quota di fornitori vende elettricità esclusivamente di produzione propria. Per la transizione energetica e rendere più ecologica la produzione della corrente elettrica in Svizzera non è rilevante se il prodotto viene acquistato da uno o da due fornitori, ma è fondamentale che la produzione avvenga nel nostro paese. Se quindi il proprio fornitore non offre prodotti ecologici o i prezzi sono troppo alti, allora conviene confrontare e cambiare.

Contribuire alla transizione energetica a casa propria

Secondo la Strategia energetica entro il 2035 l’energia nucleare dovrebbe essere abbandonata. Per non essere costretti a coprire tale quota importando energia grigia, è fondamentale costruire nuovi impianti in Svizzera. Il maggior potenziale di sviluppo risiede negli impianti fotovoltaici. Chiunque voglia dare un impulso concreto alla transizione energetica, ora può farlo con facilità tramite il confronto myNewEnergy. Basta inserire il numero postale e la grandezza della propria economia domestica, scegliere il prodotto elettrico desiderato dalla lista e ordinarlo direttamente. Al momento la corrente proveniente da energia solare è molto conveniente (circa 4 cent.); ciò significa che una famiglia può rendere più ecologico il suo mix di energia elettrica già al prezzo di un biglietto del cinema al mese.
 

Communicato Stampa 

Icon MM_myNewEnergy_confronto dell’elettricità italiano.pdf (425,4 KB)

 

Detailgrafik_Strom_2035_MM_it.png

0 Commenti

La preghiamo di effettuare il log in per inserire un commento.